Submit

Detrazioni fiscali 2019 al via

11/03/2019

 

10/01/2019

 

È il momento di investire nella propria casa!

La legge di Bilancio conferma anche per il 2019 l’Ecobonus (che include il Bonus Caldaia), il Bonus Ristrutturazioni e il Bonus Mobili: abbiamo sintetizzato per te come funzionano e perché è importante approfittarne. 

 

Ecobonus

Incentiva gli interventi di risparmio energetico, grazie alle detrazioni per sostituire apparecchi inquinanti o non più a norma. Il Bonus Caldaia, in particolare, promuove la sostituzione dei vecchi sistemi di riscaldamento, garantendo un recupero fiscale del 50% per l’acquisto di nuove caldaie e del 65% per il montaggio contestuale di caldaie a condensazione di classe A e sistemi di termoregolazione evoluti. 

 

Bonus Ristrutturazioni

Chi ristruttura, restaura o risana la propria casa può recuperare il 50% della spesa sostenuta sino a un massimo di € 96.000. L’importo sarà recuperato in 10 anni attraverso le detrazioni IRPEF annuali. 

 

Bonus Mobili

Chi, oltre ad avere ristrutturato, acquista mobili ed elettrodomestici potrà usufruire di una ulteriore detrazione del 50% per questa spesa, fino a un importo massimo di € 10.000.

  • Rientrano negli incentivi anche gli acquisti di sanitari, box doccia, piastrelle, pavimenti e rivestimenti, arredo bagno e, più in generale, il rifacimento del bagno di casa, finalizzati a ristrutturazioni o rientranti nella manutenzione straordinaria.

 

Ristrutturazioni 2018

A partire dallo scorso novembre, per accedere alle agevolazioni per gli interventi di ristrutturazione completati entro il 2018 è importante ricordare l’obbligo di registrare la dichiarazione dei lavori effettuati al sito https://ristrutturazioni2018.enea.it, come da disposizione del Ministero dello Sviluppo Economico, dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica. 

 

La Guida Rapida alla registrazione e la Guida dell’Agenzia delle Entrate relativa alle agevolazioni fiscali per le Ristrutturazioni Edilizie puoi scaricarle ai link sottostanti: 

Guida per la registrazione al sito ENEA

Guida Agenzia delle Entrate

 

Per gli interventi realizzati nel 2019 occorrerà attendere la messa online da parte di ENEA del portale web dedicato.

 

Buon lavoro e buona ristrutturazione!